skip to Main Content

La stanza di Ludovico

Data: 26/06/2022
Ora: 18:00


Baglio Di Stefano, Gibellina

Oggetti ad arte per il Museo delle Trame Mediterranee

A cura di Artensis e Fondazione Orestiadi

Scriveva Ludovico Corrao “A Gibellina è passata la storia: sono passati la distruzione e l’oblio con i suoi artigli, ma a Gibellina si rinasce all’insegna della storia con la S maiuscola, la storia delle plebi e del riscatto, del popolo e dell’arte. Mai sconfitti, ma sempre in lotta, sempre pronti a rinascere.”

Entriamo nell’intimità dei suoi spazi per ripercorrere i momenti quotidiani di un uomo, di un collezionista, che ha dedicato la sua vita alla creazione di un progetto unico: la ricostruzione di Gibellina.

La stanza di Ludovico è un progetto che parte dal Sogno Mediterraneo di Corrao con lo scopo di creare una nuova relazione tra museo e territorio, con gli strumenti dell’arte, del design e dell’artigianato. 

Una collezione di nuovi oggetti che prendono spunto dal rapporto che Corrao aveva instaurato con gli artisti e che riprende un percorso già sperimentato all’inizio degli anni ottanta con le cooperative di artigiani ceramisti e ricamatrici che realizzavano manufatti su loro disegno, trasformando la distruzione del terremoto del Belìce in una possibilità di rinascita.

Questa prima collezione celebra l’amicizia di Corrao, con gli artisti Emilio Isgrò e Carla Accardi, proponendo una serie di oggetti, dalla linea esclusiva, che saranno in vendita presso il bookshop del museo.

Il progetto è inoltre un omaggio a Ludovico Corrao e a chi ha portato avanti, in tutti questi anni la sua idea, continuando a intendere il rapporto tra arte e città, tra cultura e territorio come quanto di più proficuo ci possa essere per la crescita civile di una comunità disseminando il patrimonio di idee e relazioni della Fondazione Orestiadi di Gibellina.

Back To Top