skip to Main Content

CETTI

Data: 27/07/2024
Ora: 21:00 - 22:30


#giovaniartisti

27 luglio ore 21,30 – Baglio di Stefano

CETTI

testo e regia di Domenico Ciaramitaro

con CHIARA GAMBINO

premio under 35 #gibellinacittàlaboratorio 2024

progetto in collaborazione con Scena Aperta – Palermo

con il sostegno del Comune di Gibellina

PRIMA NAZIONALE

 

Biglietti

L’acquisto del presente biglietto da diritto all’omaggio per lo spettacolo “oltre il sole e la luna c’è le stelle” delle ore 21.00 


Progetto Vincitore della sesta edizione del Premio #gibellinacittàlaboratorio:

Testo complesso e denso di umori, con un linguaggio tendente al visionario, dove la protagonista non è pateticamente ricondotta alla consueta figura di vittima, ma possiede una sua personalità contraddittoria, alla quale l’efficacia dell’attrice e una convincente drammaturgia delle luci possono restituire una pulsione tra passato e presente, tra sogno e realtà, tra corpo e anima, che la rende un fantasma di carne.

 

Cetti è una ragazza nata in un quartiere della periferia siciliana, dove conosce tutti e tutti la conoscono. È la figlia dei proprietari della lavanderia, sua madre le ha insegnato a lavare tutto quello che le persone portano al negozio. Il mondo lo conosce guardando da dietro quel bancone. C’è la piazza dove passa e spassa la gente, c’è il mare dove non è mai stata e dove le piacerebbe che qualcuno la portasse. Un giorno la sua vita viene sconvolta, la madre le aveva detto che avrebbe incontrato qualcuno che le avrebbe cambiato la vita. È quel ragazzo bellissimo che beve sempre il caffè al bar della piazza, quel caffè che un giorno offre anche a lei. E succede così per settimane e poi mesi. Poi quel ragazzo si presenta ai suoi genitori per chiederla in sposa e lei pensa che qualcuno si sarebbe occupato di lei, l’avrebbe portata finalmente al mare. Cetti è una ragazza curiosa e dubbiosa, che da dietro il bancone della lavanderia sogna ad occhi aperti, si pone continuamente domande, dalle più banali alle più complesse. Cetti è una ragazza pura come le lenzuola che lava sognando quel principe azzurro che le cambi la vita. Ma i principi azzurri esistono solo nelle favole, e quell’uomo, dopo le nozze, svelerà il suo volto oscuro. In un contesto sociale di cieca violenza, al quale assistiamo quotidianamente, qui Cetti non è però ricondotta alla consueta figura di vittima. Il suo è un viaggio che vaga tra le ombre, tra passato, presente e futuro, tra illusioni e disincanto di una fragilità dolorosa che lotta per prendere consapevolezza di sé. Ma che alla fine si accorge di trovarsi in un mondo sbagliato.

Domenico Ciaramitaro


 

Back To Top