La Fondazione Orestiadi, Istituto di Alta Cultura Onlus, ha sede nel Baglio Di Stefano a Gibellina (Sicilia). Prosegue il lavoro avviato nel 1981 dal sindaco della ricostruzione Ludovico Corrao. La Fondazione è nata per valorizzare e potenziare il patrimonio di attività culturali espresso dalla città di Gibellina a partire dalla rinascita a seguito del devastante terremoto del 1968.

La Fondazione promuove le “Orestiadi di Gibellina”, rassegna di arti visive e decorative, musica, poesia e teatro. Le “Orestiadi” sviluppano e realizzano iniziative culturali che vanno dall’organizzazione di laboratori e mostre, a seminari e convegni internazionali.

Artisti e intellettuali di molti paesi hanno contribuito, sin dagli inizi, per fare di questo luogo il simbolo della capacità creativa di trasformare i momenti di crisi in occasione di rinascita culturale.

L’esperienza del terremoto è rimasta come punto di partenza e riferimento nel tempo, e la Fondazione è divenuta luogo di incontro, confronto e collaborazione tra le due sponde del Mediterraneo, a partire dalla propria esperienza artistica come esempio di trasformazione di un dramma in occasione di rinnovamento creativo.

Il processo di riedificazione di un’identità che si fonda sui valori della cultura, della cooperazione, degli scambi e dei transiti artistici, anima le attività della Fondazione e ne fa un soggetto creativo di “Trame Mediterranee”. Questo è il tema ispiratore del Museo, che raccoglie una ricca collezione di opere d’arte visiva e decorativa, che vanno dalla preistoria ad oggi (tessuti, costumi, terre-cotte, gioielli, ecc.) provenienti da diversi paesi mediterranei. Tali testimonianze dimostrano che, al di là delle diversità storico-culturali e religiose, una trama articolata, che emerge in segni comuni ai popoli rivieraschi, rimane visibile nei secoli.

La Fondazione Orestiadi ha costituito l’approdo dove riannodare i fili della comunicazione e dello scambio con i Paesi del Mediterraneo, e rileggere sotto i segni la trama comune.

La cultura della contemporaneità è accolta nelle sue espressioni più alte, ancorché contraddittorie e talvolta problematiche, nell’intento di interpretare con nuova vitalità quel ruolo che la Sicilia ha storicamente svolto, grazie alla sua posizione geografica: luogo di transiti internazionali, di scambi di sapere e di conoscenze tecniche e crogiolo di nuove sintesi e sincretismi tra culture diverse.

La Fondazione ha una sede a Tunisi, nel prestigioso Palazzo Bach-Hamba, dove ospita una esposizione permanente di opere d’arte, in stretta collaborazione con il Museo di Gibellina.

A Bach-Hamba, si svolgono iniziative culturali nei settori delle arti visive, della musica e della poesia in uno scambio fecondo tra artisti di cultura maghrebina ed internazionale.

La Fondazione ha inoltre realizzato diverse mostre di arte contemporanea a New York, Parigi, Londra, Basilea, Venezia, Roma e nei Paesi Arabi dove ha esposto la mostra “Islam in Sicilia” a Damasco, il Cairo, Tunisi e Amman.

Il Consiglio di amministrazione è composto dai figli di Ludovico Corrao e da rappresentanti della Presidenza della Regione Siciliana, della Provincia regionale di Trapani, del Comune di Gibellina nonché da alcuni esperti e sostenitori.

Fondazione istituto di alta cultura Orestiadi Onlus - Baglio Di Stefano 91024 Gibellina - P.I. 01602910810

Copyright Fondazione Orestiadi - Powered by Demetrix s.r.l. for Engineering S.p.a.