• interno
    interno

    BIBLIOTECA sala espositiva

  • Sala lettura
    Sala lettura

    BIBLIOTECA Sala lettura

  • Sala lettura 2
    Sala lettura 2

    BIBLIOTECA Sala lettura

  • Interno Sala lettura
    Interno Sala lettura

    BIBLIOTECA Interno Sala lettura 

La Biblioteca Empedocle, costituita nel 1988, raccoglie circa 15.000 volumi e testimonia lo sforzo culturale maturato nelle attività della Fondazione Orestiadi.

Molti testi sono dedicati allo studio della rinascita di Gibellina, e la gran parte della raccolta presenta l’articolata produzione culturale dell’intero bacino mediterraneo.

In particolare la biblioteca ospita un’importante raccolta di volumi sulle arti decorative del Mediterraneo, nonché cataloghi di mostre e di artisti contemporanei. Diversi testi sono prodotti direttamente dalla Fondazione, o sono in coproduzione con altre istituzioni, sovente in lingua straniera.

Nella collezione della Biblioteca Empedocle confluisce la raccolta bibliografica della Scuola Internazionale di Scienze Umane costituita nel 1986 a Palermo, quale sezione dell’International Association for Semiotic Studies di Parigi; tale raccolta cura lo studio delle scienze della cultura nel più ampio quadro dello sviluppo sociale dei comuni siciliani, con precipua attenzione a quelli della Valle del Belice.

Il Centro di Documentazione Orestiadi (CDO) raccoglie inoltre le pubblicazioni ed i cataloghi realizzati nel corso degli anni sulle attività delle “Orestiadi” di Gibellina; l’attività editoriale della Fondazione Orestiadi si sviluppa a partire dal 1992, ed annovera le sezioni di arte, teatro, poesia, musica e la rivista “Labirinti”.

La biblioteca ospita anche la collezione “Giuseppe NenciCentro Studi e Documentazione sull’Area Elima (CESDAE)”, tra i cui promotori si ricorda il professore Vincenzo Tusa. Il Fondo Nenci comprende volumi di studi archeologici di altissimo interesse scientifico, tra cui i più noti sono gli Atti delle Giornate Internazionali di Studi sull’Area Elima, la raccolta degli “Annali” della Scuola Normale Superiore di Pisa e la rivista “Kokalos”.

La biblioteca è composta da alcuni fondi frutto di recenti donazioni di cui si ricordano il Fondo del prof. Virgilio Titone, del Prof. Giuseppe Carta, del Prof. Guido di Stefano  e donazioni di pubblicazioni di arte contemporanea da parte di Michele Canzoneri e Rossella Leone, Maria Sofia Bazan Gallo, oltre che sul restauro dei beni culturali da parte del Prof. Giuseppe Basile. E’ stato inoltre istituito il Fondo curato da Maria Teresa Currò ed Elena Andolfi che raccoglie la documentazione relativa all’iter parlamentare di Ludovico Corrao (Fondo Corrao).

Fondazione istituto di alta cultura Orestiadi Onlus - Baglio Di Stefano 91024 Gibellina - P.I. 01602910810

Copyright Fondazione Orestiadi - Powered by Demetrix s.r.l. for Engineering S.p.a.